Scuola di Danza Caput Villae

Educare, formare e responsabilizzare a livello sociale, personale, motorio, artistico e culturale.

Blog

I pensieri tratti dalla vita quotidiana in Caput Villae
visualizza:  completo / riassunto

Nuovo anno 2017/18

Pubblicato il 12 settembre 2017 alle 15.40

Cos'é

Pubblicato il 20 novembre 2016 alle 16.15
Oggi vi spiego cos'è la scuola di danza Caput Villae. Si trova all'interno di un grande palazzo di fine Ottocento, al primo piano. Soffitti altissimi, finestre enormi si alternano ai muri bianchi e pieni di quadri, locandine di spettacoli, bacheche, nostre foto e foto di grandi interpreti. Abbiamo due sale, per ora, "Isadora Duncan" e "Giannina Censi". Lì dentro, l'intonaco è chiaro e le sbarre, più e meno alte, ne circondano il perimetro. Quando sei con due mani alla sbarra, il battement relevé lent raggiunge le colline dell'Oltrepò e al centro gli specchi riflettono il colore del cielo. A Caput Villae ci vengono i più piccoli, perché troveranno un ambiente stimolante. Danza per loro sarà scoperta del corpo, fantasia e musica. Ci vengono i ragazzi e qui troveranno serenità e professionalità nel lavoro. Ci vengono gli adulti che troveranno lezioni adeguate ai loro limiti e ritmi. Ci sono insegnanti che si sentono insegnanti di cose importanti. A Caput Villae ci vieni se vuoi studiare con coscienza e se vuoi sentirti parte di Qualcosa di grande! Carola Freddi

Cari genitori

Pubblicato il 20 novembre 2016 alle 16.05
Cari genitori, Quest'anno non voglio sentire che la danza ruba tempo allo studio. Quest'anno non voglio sentire che tre o quattro volte alla settimana sono troppe. Quest'anno non voglio sentire che due ore di lezione di seguito sono troppe. Sappiate che: la danza insegna a dedicarsi ed impegnarsi per un obiettivo. La danza insegna ad essere lavoratori, a creare tempo per tutto e non perdersi in altro. LA DISCIPLINA ?? IL PONTE STESO TRA UN OBIETTIVO E IL SUO RAGGIUNGIMENTO. Carola Freddi

Pensiero alla Danza

Pubblicato il 20 novembre 2016 alle 16.00
Stare in una sala da ballo, dentro quattro mura a faticare, non credo sia il significato della danza. Danzare é volare in ogni paese, conoscere ogni cultura, è sognare ad occhi aperti, non conoscere stanchezza, perchè quando ti piace una cosa non esiste la fatica. Danzare è scoprire nuovi mondi, i pensieri altrui e cercare, con i tuoi movimenti, di esprimere la tua forza, la tua bellezza interiore non solo ad un pubblico esterno, ma anche a te stesso; perchè lasciarsi cullare dalle note della danza, della musica, è una medicina dolce che il tuo corpo prende senza alcun capriccio. Credo che alla base del balletto ci siano delle regole da rispettare, ma la danza è anche un esprimersi libero....per la danza io rinuncerei a tutto. Michela Piccinini - allieva, 13 anni 2016

Rss_feed